Anche l’handmade sbarca su instagram

In un mondo che si evolve con l’online e va di fretta, in continua crescita e cambiamento, il prodotto “hand made” acquista sempre più valore, poiché grande rappresentante di tutto ciò che non è industriale e realizzato in serie per la grande distribuzione ma unico nel suo genere e curato nei dettagli.

Sono molteplici i settori in cui l’handmade è presente e diffuso, come l’abbigliamento, la gioielleria, l’arredamento, il mondo dell’infanzia… tutti settori in cui le particolarità dell’oggetto fatto a mano riguardano non solo la lavorazione di questo ma anche la scelta attenta e consapevole dei materiali, dei dettagli e infine del tipo di packaging.

Dalla passione del piccolo artigiano allo sviluppo dell’idea imprenditoriale il passo è breve quando si decide di creare un brand e diffonderlo.

Numerose realtà artigianali hanno deciso di affidarsi alla potenza del web per farsi conoscere, vendere i propri prodotti e stabilire un rapporto di fiducia con i propri clienti.

Ma quali sono i passi da seguire per vendere prodotti artigianali online?

  • creare un brand
  • target, mission e posizionamento
  • valutare strumenti e piattaforme

Bisogna pensare al prodotto artigianale come ad un vero progetto imprenditoriale e studiare bene i concorrenti, creare foto per raccontare i prodotti, trovare un punto di forza esclusivo rispetto agli altri sul mercato.

Ma come si fa a scegliere dove vendere i propri prodotti?

Il tipo di ragionamento che bisognerà effettuare sarà dettato sicuramente dall’aspetto emotivo: quanto ci sentiamo a nostro agio a usare quella piattaforma, se la conosciamo bene o ci sono ancora lati da esplorare? Anche l’aspetto economico non va sottovalutato: ci sono costi di abbonamento, fee di ingresso? Infine l’aspetto di marketing: il tuo target ideale frequenta questa piattaforma?

Vi proponiamo 3 opzioni per vendere i vostri prodotti handmade online:

  • marketplace: piattaforme dove si incontrano domanda e offerta (etsy.com)
  • sito proprio: sito dedicato con controllo al 100%
  • piattaforme social: instagram

Etsy.com ha un target interessante, ci sono infatti milioni di visitatori mensili interessati all’handmade. Ha un mercato mondiale, è una piattaforma molto diffusa in USA ma sopratutto ha dei costi molto bassi, ad esempio l’apertura del negozio è gratuita ma poi ci sono dei piccoli costi: 0,18 per le inserzioni, 5% sul prezzo + spedizione, 0,30 + 4 % sulle transazioni effettuate.

Oggi i social sono diventati uno strumento di vendita più che di promozione. Instagram è pieno di artigiani originali, creativi e attenti che con le loro foto creative stanno invadendo i social. I loro profili si presentano come esplosioni di materiali, pattern e sfumature in ogni periodo dell’anno, in particolar modo per le festività.

Ma vediamo quali sono i primi passi:

  1. presentarsi bene –> fare delle foto d’effetto serve a valorizzare di più il vostro business. Le foto migliori sono quelle in “flat lay” ovvero le foto in primo piano riprese dall’alto. L’oggetto deve vedersi bene e la luce deve essere perlopiù naturale
  2. e’ importante avere una storia da raccontare–> una giusta didascalia con gli hashtag giusti aiuta a far crescere il profilo
  3. il profilo deve essere vivo –> postare spesso aiuta a far percepire quanto lavoro vostro ci sia dietro il vostro profilo

Se volete altri consigli su come promuovere la vostra attività su Instagram eccoci qui pronti a soddisfare le vostre esigenze. Scriveteci !!!