Vendere online ai tempi dei social network

Oggi abbiamo incontrato un cliente che ci ha chiesto come è possibile incrementare le vendite attraverso i social network. Abbiamo dunque introdotto il concetto di “Social Selling”.

Ma vediamo nello specifico cosa significa oggi SOCIAL SELLING?

Oggi per il consumatore la fonte primaria d’informazioni diventano i social media, la decisione d’acquisto infatti comincia sul web.

I social network diventano la fonte primaria per la ricerca su internet, il social selling diviene un nuovo approccio alle vendite.

Ecco cosa significa vendere ai tempi dei social media; una strategia ben pianificata di social selling pemette ai tuoi venditori di creare un primo contatto con i clienti “prospect” in tempi ristretti. Se il contatto avviene prima resta più tempo per instaurare una relazione di fiducia con il cliente e arrivare a concludere l’acquisto.

Una corretta strategia di “social selling” diventa dunque uno strumento importante per il tuo business: sempre piĂą utenti usano i social per cercare informazioni su quello che vogliono acquistare.

I social media oggi da strumento semplice di comunicazione diventano un mezzo per generare vendite e brand awarness.

Secondo alcune ricerche: Gli utenti attivi dei social rispetto allo scorso anno sono il 21% e gli utenti attivi da mobile sono più del 30 % . Secondo Forrester 2016 la search avviene sui social è il 20% mentre sui siti il 64% e la search sui motori di ricerca il 71%. Ecco il motivo per cui adesso i social media iniziano a competere con i motori di ricerca per la ricerca dei consumatori

Si viene a definire la figura del “social buyer” ovvero degli utenti che utilizzano i social nel loro processo di acquisto.

Sulle piattaforme social le aziende riescono a costruire relazioni con i potenziali clienti, basate sulla fiducia che riescono a influenzare le decisioni d’acquisto.

Cosa non è dunque il social selling?
  • Social Selling non significa contattare gli utenti tramite i social media dal nulla;
  • Social Selling non significa contattare per proporre vendite;
  • Social Selling non è una vendita diretta sui social tramite pulsanti di acquisto;

Al contrario invece, il Social Selling, consiste nell’educare e coinvolgere i clienti potenziali in modo personale con l’obiettivo di creare engagement maggiore che poi si possa tradurre in una vendita.

E’ l’uso dei social media per identificare e coinvolgere i clienti potenziali al momento giusto (nei social) in modo da costruire e coltivare relazioni. I social diventano il luogo in cui i clienti scoprono, si informano e decidono.

Il social selling come conseguenza del social buying perchè?

Social selling significa anche farsi cercare, cioè ottenere una reputazione da farsi cercare nel momento in cui si cercano le informazioni.

L’uso dei canali social  per favorire la brand awarness è ormai una strategia consolidata all’interno della maggior parte delle imprese.

Pianificare il Social selling significa superare le resistenze, cioè far capire l’utilità dei social e i suoi benefici: come awarness, la lead generation, le opportunità di conversioni nel processo di vendita.

Oggi il social selling diventa una prioritĂ  per i team che si occupano di social, ma vediamo quali possono essere i vantaggi:

  1. aumentare il Roi dei social (infatti il social selling riesce a trasformare i social da veicolo di campagne di massa per aumentare la brand awarness in luogo in cui si svolgono le interazioni one to one per concludere le vendite);
  2. migliora l’esperienza del cliente (se il cliente ha un’esperienza positiva è probabile che abbia maggiore fiducia nei confronti dell’azienda);
  3. allineare il team sales e web marketing (la necessitĂ  di creare un processo unificato aiuta la social selling);
  4. aumentare la reach dei contenuti (il social selling estende la reach e aiuta a ottenere il massimo del tuo budget investito).

E’ interessante notare come i social media hanno cambiato totalmente il processo d’acquisto, oggi, infatti non è piĂą indispensabile vendere sui social media ma costruire in particolare una solida reputazione, creare dei punti di contatto e di interazione in modo da fidelizzare il cliente e indirizzarlo verso l’acquisto.